martedì , 11 Maggio 2021
Home / Tecnologia / Whatsapp condivide i tuoi dati con Facebook?

Whatsapp condivide i tuoi dati con Facebook?

La domanda è ormai sulla bocca di tutti: Whatsapp condivide i nostri dati con Facebook? Negli ultimi giorni si è sviluppato un passaparola sempre più insistente per cui si afferma con certezza che l’app di messaggistica più famosa al mondo stia scambiando le nostre informazioni con il social creato da Zuckerberg. E a ben pensare questa ipotesi non è da scartare immediatamente. E’ fatto noto che Whatsapp sia stata acquisita da Zuckerberg da qualche anno e che le due piattaforme puntino sempre più alla massima integrazione. Quindi: è davvero così? I nostri dati personali vengono distribuiti dall’app di messaggistica istantanea a Facebook, oppure possiamo definire questa affermazione come “fake news”?

Facebook e Whatsapp: storia di un’integrazione

Partiamo dal principio: dal momento dell’acquisizione di Whatsapp, il ceo di Facebook Mark Zuckerberg ha manifestato la volontà di rendere sempre più integrate le piattaforme in suo possesso. Costruire una piattaforma unica in cui fossero integrate i tre assi della comunicazione social, ovvero Instagram, Whatsapp e Facebook è un obiettivo ambito e verso il quale ci si è mossi a grandi passi. Il tutto nell’ottica di fornire agli operatori del digital marketing degli strumenti potenti e accurati per raggiungere ottimi tassi di conversione e, di conseguenza, elevati ricavi. Il medium che lega progetto e obiettivo è di sicuro la diffusione delle informazioni: maggiore è la velocità di circolazione dei dati personali degli utenti, maggiore è la qualità delle advertising nella piattaforma.

La condivisione dei dati tra Facebook e Whatsapp: la verità

Ma quindi, è davvero così? E come mai le piattaforme interessate non ci hanno notificato alcun cambiamento? In realtà le cose non stanno proprio così. Se di sicuro c’è una volontà futura di Whatsapp in tal senso, la concreta attualità è diversa. Non c’è nessun trasferimento automatico di dati tra i due social network: Facebook non riceve alcun dato personale dall’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo. In tal senso il 15 Maggio rappresenterà una data importante: Whatsapp ha infatti annunciato che una parte dei propri utenti vedrà notificarsi la modifica della privacy e potrebbero vedere i propri dati condivisi con Facebook a fini pubblicitari. Ma questa modifica, ancora non certa al 100%, non riguarderà i cittadini dell’Unione Europea, protetti da specifici regolamenti UE.

La smentita ufficiale di Whatsapp

La dichiarazione ufficiale di Whatsapp non si è fatta attendere, per via del responsabile delle politiche di tutela della privacy per il continente europeo, Sweeney. Questi ha posto l’accento sulla mancata condivisione con Facebook dei dati personali a fini pubblicitari, ponendo fine alle voci circolate negli ultimi giorni sul web. Una smentita importante che non solo conferma quanto detto sui futuri aggiornamenti ma pone fine alle insinuazioni sviluppatesi su quelli già effettuati. Gli utenti europei di Whatsapp possono dormire sonni tranquilli, almeno per ora!

Leggi anche

Durata ciclo smartphone

Smartphone: quanto dura realmente il loro ciclo di vita?

Quanto dura la vita di uno smartphone? Alcuni dati interessanti forniti dai maggiori produttori del settore, fissano il periodo in 3 anni circa, almeno per quanto riguarda la galassia Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *