giovedì , Maggio 23 2024
Home / Tecnologia / Cosa serve per fare smart working: gli strumenti essenziali
programmi per smartwork

Cosa serve per fare smart working: gli strumenti essenziali

Fare smart working non significa solo lavorare in modo “intelligente”, servendosi della moderna tecnologia per lavorare da casa. Significa rivoluzionare inevitabilmente il modo di approcciarsi al lavoro. Ma, per farlo al meglio, hai decisamente bisogno degli strumenti giusti. Dai software di gestione al PC, non può mancare un’ottima linea internet. Quest’ultimo punto è estremamente importante: è possibile, in ogni caso, rivolgersi a uno dei punti vendita Fastweb a Milano e provincia per vagliare le offerte.

Cosa vuol dire fare smart working

Con lo smart working, è possibile sfruttare al massimo il nostro potenziale ottimizzando i processi di lavoro dal proprio ufficio in casa, o magari in un luogo adibito al coworking. Si lavora in modo efficiente ed efficace, risparmiando tempo e di fatto aumentando la produttività e la soddisfazione.

Chiaramente, i vantaggi sono molti: non è necessario recarsi sul posto di lavoro, si può rimanere nel proprio ufficio casalingo, si risparmia denaro. Però, per farlo nel modo migliore, è necessario avere tutti gli strumenti del caso.

Di cosa abbiamo bisogno per lavorare in casa?

Oltre agli strumenti tecnologici, così come alle applicazioni, tutto ciò che ci serve probabilmente lo abbiamo già. Un ottimo PC, da scegliere in base alle proprie mansioni, così come una connessione a internet. La fibra assicura velocità, e nel mondo del lavoro online è essenziale essere sul pezzo.

Per chi ha spazio in casa, è possibile magari realizzare un proprio “ufficio”, da arredare a proprio gusto. Indubbiamente, ritagliare un angolo dedicato al lavoro in casa è un’ottima idea, così da non “confondere” l’abitazione intera con un posto di lavoro effettivo.

Gli strumenti per lo smart working

Abbiamo menzionato prima le app: lavorare con il PC significa anche “masticare” un po’ di tecnologia. Per fortuna, però, tutto è molto semplice da usare. Anzi, l’intuitività è proprio una delle caratteristiche principali con cui vengono create ogni giorno nuove applicazioni utili.

Zoom

Chi lavora in casa lo sa molto bene: c’è sempre una call dietro l’angolo. Per questo motivo, è importante attrezzarsi con le applicazioni giuste, come Zoom, che permette di partecipare alle videoconferenze.

Google Drive

Se hai bisogno di archiviare i tuoi documenti, allora hai decisamente bisogno di Google Drive. Non solo ti dà la possibilità di archiviare, ma puoi creare documenti, fogli di calcolo e collaborare con il tuo team in tempo reale.

Skype

Sei alla ricerca di un’applicazione di messaggistica istantanea da PC? Skype è estremamente utile in quanto puoi inviare messaggi e anche andare in videoconferenza.

Asana

Hai bisogno di tenere traccia dei tuoi progetti? Collabori attivamente con un team? Un’applicazione molto intuitiva e semplice da usare è Asana, perché consente di creare progetti, assegnarli ai membri del team, impostare le scadenze e tanto altro.

Gli strumenti vanno scelti in base alle proprie esigenze

Naturalmente potremmo citare altre decine e decine di applicazioni, ma la verità è che è importante scegliere gli strumenti sulla base delle proprie esigenze. In ogni caso, molte app sono gratuite o consentono comunque un periodo di prova: in questo modo si può testare e trovare la migliore.

Leggi anche

Come scegliere una scheda video

Come scegliere una scheda video

La scelta di una scheda video può essere un compito difficile per chiunque sia alle ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.