lunedì , Marzo 4 2024
Home / Smartphone / VPN e antivirus: qual è la differenza e perché servono entrambi

VPN e antivirus: qual è la differenza e perché servono entrambi

Si parla sempre di più di come la sicurezza, in ambito informatico, sia fondamentale. Mentre le aziende si spingono verso una digitalizzazione per migliorare l’efficienza dei processi, l’Europa richiede sempre più attenzione nella gestione dei dati. Ma la tutela dei dati non è solo questione di GDPR ma anche in ambito privato; anche un comune cittadino deve prestare attenzione e mantenere alti i livelli di sicurezza del proprio PC e per farlo non è necessario spendere grandi cifre. Sono due gli aspetti che possono aiutarti a tenere sotto controllo la situazione: l’utilizzo di un servizio VPN e l’installazione di un antivirus.

Cos’è un VPN e a cosa serve

Un VPN, acronimo di Virtual Private Network, è una tecnologia che permette di creare una connessione sicura e crittografata tra il tuo dispositivo e Internet; funziona come una sorta di tunnel tra il tuo dispositivo e il server VPN, che ti consente di inviare e ricevere dati in modo sicuro attraverso una rete pubblica.

Quando ti connetti a un VPN, il tuo traffico Internet viene instradato attraverso il server che agisce come intermediario tra te e i siti web o i servizi online che stai utilizzando. In questo modo il tuo indirizzo IP reale e la tua posizione vengono nascosti, poiché apparirà che la tua connessione provenga dal server VPN anziché dal tuo dispositivo. Il servizio VPN può quindi aiutarti a tutelare la tua privacy, a mantenere la rete sicura e a gestione una protezione maggiore per tutelare te stesso e i tuoi dati. Ma perché è necessario abbinarlo ad un antivirus?

Cos’è un antivirus e a cosa serve

Un antivirus è un software progettato per rilevare, prevenire e rimuovere software dannosi, come virus, malware, spyware e altre minacce informatiche. Il suo obiettivo principale è proteggere il tuo dispositivo, come un computer o uno smartphone, da potenziali infezioni e attacchi informatici… ma non temere: non è necessario e obbligatorio acquistarne uno a pagamento, puoi trovare un ottimo antivirus gratuito a questo link.

Una volta installato, effettua regolarmente scansioni del tuo dispositivo alla ricerca di software dannosi, analizza i file, le cartelle, la memoria del computer e altri punti critici per individuare eventuali minacce. Una volta individuati, mette in quarantena i file infetti, eliminandoli dal sistema principale e rendendoli inaccessibili, oppure può cercare di riparare i file danneggiati, ripristinandoli alle condizioni originali.

Perché utilizzare entrambe le soluzioni?

Sono tre i motivi principali che potrebbero convincerti. Per prima cosa offrono una protezione completa: gli antivirus sono progettati per rilevare e rimuovere malware sui dispositivi, mentre le VPN proteggono la connessione Internet. Combinando entrambe le soluzioni, si ottiene una protezione più completa, coprendo sia le minacce online che quelle locali.

Altrettanto interessante è l’aspetto di tutela della privacy: se la VPN cripta il traffico, andando a mascherare l’IP, gli antivirus non possono agire da questo punto di vista tutelando il sistema quando si utilizzano reti pubbliche non sicure. Per questo motivo è unire le forze dei due prodotti differenti. Ultima, ma non importanza, è la capacità dell’antivirus di gestire una protezione dalle minacce, cosa che invece il VPN non potrebbe fare.

Leggi anche

smartphone ricondizionati

Smartphone ricondizionati: cosa sono, da dove vengono, come e dove conviene acquistarli

Con un po’ di esperienza, ti accorgerai da solo che la categoria smartphone ricondizionati è ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.