mercoledì , 23 Settembre 2020
Home / Tecnologia / Le pompe centrifughe a trascinamento magnetico: cosa offre il mercato

Le pompe centrifughe a trascinamento magnetico: cosa offre il mercato

Nel novero delle pompe centrifughe, quelle a trascinamento magnetico si fanno apprezzare per la loro capacità di funzionare a secco e per gli alti standard di qualità che le contraddistinguono. Le pompe magnetiche mettono a disposizione numerosi vantaggi, dal momento che permettono di trasferire in completa sicurezza, proprio per mezzo del trascinamento magnetico, gli alcali, gli acidi e le soluzioni saline prive di parti solide in sospensione.

Che cosa sono le pompe centrifughe a trascinamento magnetico

Le pompe centrifughe a trascinamento magnetico sono elementi in cui la potenza del motore è trasmessa attraverso un giunto magnetico alla girante della pompa, senza che vi sia contatto. Queste pompe senza tenuta meccanica hanno il pregio di prevenire la dissipazione di potenza che in genere è determinata dalle correnti parassite, in quanto un corpo posteriore realizzato in materiale termoplastico separa in modo ermetico le due metà che compongono il giunto magnetico. Proprio in virtù del giunto magnetico, le pompe di questo genere non hanno bisogno di alcun tipo di manutenzione, neppure in presenza di liquidi che determinerebbero dei fenomeni di cristallizzazione nel caso in cui venissero trattati con pompe di altro tipo.

A che cosa servono le pompe centrifughe a trascinamento magnetico

Un altro aspetto interessante relativo alle pompe a trascinamento magnetico riguarda il fatto che sono disegnate in modo tale da prevenire qualsiasi fuoriuscita di liquido. Queste pompe permettono di trasferire senza problemi i liquidi che potrebbero essere pericolosi dal punto di vista ecologico, ma anche le sostanze maleodoranti o tossiche: come è facile intuire, si tratta di strumenti preziosi per evitare che l’ambiente possa essere contaminato e, soprattutto, per prevenire eventuali danni che potrebbero essere patiti dal personale addetto.

Le proposte sul mercato

Le varie proposte a disposizione sul mercato sono destinate a molteplici ambiti di utilizzo: si spazia dall’industria galvanica a quella dell’automotive, passando per l’elettronica e il settore chimico, senza dimenticare il campo della depurazione dei fanghi e dell’acqua. Tra le pompe centrifughe a trascinamento magnetico meritano di essere segnalate le pompe centrifughe orizzontali a tenuta stagna con innesto magnetico, che permettono di trasportare soluzioni corrosive e liquidi fino a una temperatura di 110 gradi. Non essendoci tenute meccaniche, le pompe di questo tipo sono in grado di sopportare eventuali funzionamenti a secco grazie al corpo sigillato: la soluzione che viene pompata, infatti, non entra in contatto con nessuna delle parti in metallo che compongono la pompa. Inoltre, per il motore e la lanterna possono essere impiegate delle particolari vernici epossidiche. Modelli di questo tipo sono raccomandati per il pompaggio di rifiuti chimici, che si configura come un processo esigente.

Le pompe a trascinamento magnetico negli impianti chimici

All’interno degli impianti chimici, le pompe a trascinamento magnetico vengono adoperate in modo particolare allo scopo di convogliare le soluzioni esplosive e tossiche, ma anche gli acidi, le miscele di solventi e le soluzioni alcaline in cui non ci sono sospensioni solide. Vi si può ricorrere, in ogni caso, anche per soddisfare il servizio di carico e di scarico dei serbatoi e delle cisterne. Sono tre le tipologie fondamentali di pompe a trascinamento magnetico: le pompe centrifughe orizzontali, le pompe centrifughe verticali e le pompe ad eccentrico.

La differenza tra le pompe centrifughe orizzontali e quelle verticali

Le pompe centrifughe verticali e quelle orizzontali possono essere utilizzate per i fumi, per il trattamento delle acque di scarico e per i circuiti stampati. Solo quelle orizzontali, però, vengono impiegate per le idrocolture e, nel settore agricolo, per i pesticidi, per i diserbanti e per i fertilizzanti. Non solo: esse sono indispensabili anche per le apparecchiature ultrasoniche e per la circolazione degli acidi, così come per il controllo del PH nel campo del trattamento delle acque. Si ricorrere alle pompe centrifughe orizzontali a trascinamento magnetico anche per i generatori, quando sono necessarie pompe per acqua ionizzata, e per i serbatoi e le acque di scarico in campo alimentare. Viceversa, le pompe verticali sono necessarie per la purificazione delle acque nei piccoli impianti del settore medicale e per il dosaggio del latte di calce richiesto per il trattamento delle acque.

I diversi ambiti di utilizzo delle pompe a trascinamento magnetico

Come si può intuire, quindi, sono numerose le applicazioni a cui possono essere destinate le pompe a trascinamento magnetico. Quelle a eccentrico, così come quelle centrifughe orizzontali, in ambito chimico sono utilizzabili per i coagulanti, per i detergenti, per le fibre tessili, per la soda caustica e per gli oli e i grassi. Non va dimenticato, nella rassegna dei potenziali ambiti di applicazione, il campo farmaceutico, con le pompe per intermedi per i medicinali e le pompe per intermedi nella cosmetica che vanno ricercate tra i modelli orizzontali (così come le pompe per cisterne e le pompe per acidi in ambito petrolchimico).

Leggi anche

Collare gps per animali domestici, come funziona

Collare gps per animali domestici, come funziona

La “wearable technology” ovvero la tecnologia che si può indossare sta prendendo sempre più il ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *