lunedì , dicembre 10 2018
Home / Smartphone / Come configurare il tuo nuovo iphone
iphone

Come configurare il tuo nuovo iphone


Passano gli anni, ma nel mondo degli smartphone il device più amato resta l’ iPhone della Apple. Nella fase successiva all’unboxing, tuttavia, rispetto ad altri dispositivi, occorre effettuare una serie di operazioni per poter iniziare ad usare questo device al meglio. In queste righe proveremo a dare i consigli giusti su come configurare un nuovo iPhone.

Prima configurazione “Apple to Apple”

La prima cosa da tenere presente in fase di configurazione di un nuovo iPhone è lo smartphone da cui si “proviene”. Se si resta in casa Apple, e si passa da un vecchio modello di iPhone ad uno più recente, sul dispositivo precedente sarà importante fare una copia di backup per trasferire in un solo colpo tutti i propri dati. Esistono diverse procedure, ma la più immediata è quella di fare una copia di backup attraverso iCloud (che spesso effettua tale operazione di default).

Qualora sia la prima volta che si effettua una copia di backup, il percorso da seguire è Impostazioni → iCloud → Copia su iCloud. Nel frattempo, accedendo il nuovo iPhone, scorrendo sulla barra che dice “Swipe to configure” si possono impostare alcune opzioni preliminari come lingua, paese e connessione Wi-Fi attraverso una procedura guidata Apple. In questa fase, il sistema permette di eseguire anche il ripristino da iCloud: sarà necessario inserire il proprio ID Apple e la password, selezionare l’icona che indica il precedente iPhone e premere su “Ripristina”. Selezionando questa opzione, il nuovo iPhone si riavvierà, e tutti i propri dati saranno trasferiti in un sol colpo.

Prima configurazione “Android to Apple”

Se si passa da un dispositivo Android ad un nuovo iPhone, la procedura di ripristino dati è ovviamente diversa, anche se comunque molto più semplice rispetto al passato. La Apple ha infatti creato un’apposita app, Move to iOS, che deve essere scaricata sul dispositivo Android. Una volta installata, sarà sufficiente avviarla e seguire le istruzioni. Nel frattempo, avviando il nuovo iPhone, in fase di configurazione si deve selezionare “Trasferire dati da Android”: il sistema genererà un codice di 6 o 10 cifre che, digitato nell’app Move to iOS, permetterà di abbinare i due dispositivi e di avviare il trasferimento dati.

Configurazione mail e trasferimento file multimediali

L’Apple ha semplificato anche la configurazione della propria casella di posta elettronica sul nuovo iPhone. Tutti gli account Gmail, Hotmail, Yahoo, AOL e Microsoft Exchange sono infatti configurati automaticamente. Per trasferire invece foto, musica e filmati, è sufficiente utilizzare l’app iTunes. Per i possessori di Android, sarà necessario prima trasferire tutti i dati multimediali su PC, e da qui poi passarli su iTunes.

Trasferimento Contatti

La procedura del trasferimento dei contatti, invece, dipende dal tipo di SIM in dotazione sul vecchio smartphone. Se sul vecchio device era già presente una nano SIM, sarà sufficiente lasciare i contatti telefonici nella memoria di quest’ultima per ritrovarseli anche sul nuovo iPhone. Qualora il passaggio ad iPhone comprenda anche il cambio SIM, sarà necessario anzitutto trasferire i contatti sul nuovo telefono (iCloud per chi già possedeva iPhone, Move to iOS per chi viene da Android), e poi trasferire i numeri sulla nuova SIM direttamente dal nuovo device.

Molte persone, per ovviare al problema del cambio SIM, si affidano ad un metodo “artigianale”, ritagliando la vecchia SIM al fine di farle ottenere le dimensioni di una nano SIM. Se fatto ad arte, l’escamotage può anche rivelarsi un ottima soluzione, ma consigliamo sempre il passaggio ad una nano SIM nuova di zecca, anche perché le nuove card hanno specifiche tecniche avanzate che permettono migliori performance di rete.

Configurazione Face ID

Qualora si abbia tra le mani l’iPhone X o versioni successive, sarà necessario configurare anche Face ID, la nuova opzione Apple per il riconoscimento facciale. È sufficiente seguire il percorso Impostazioni → ID Viso per registrare il proprio volto sul dispositivo. Quando indicato, è necessario inserire il volto nella cornice dello schermo e muovere la testa lentamente in modo che possa essere analizzata. Una volta terminata la procedura, sarà sufficiente cliccare su Pronto per impostare definitivamente Face ID.

Disattivazione Segreteria Telefonica

Terminate le configurazioni tecniche dell’iPhone, non resta che passare a quelle della SIM. La configurazione dati e quella di rete sono effettuate automaticamente, quindi non occorre fare alcuna azione.

Per disattivare invece la segreteria telefonica, sarà necessario seguire il percorso Impostazioni → Telefono →Inoltro Chiamata → OFF. Con alcuni operatori di telefonia mobile, tuttavia, tale operazione non è sufficiente, ed necessario digitare alcuni codici di blocco. A seconda dell’operatore, bisognerà avviare il dialer del telefono, digitare il codice corrispondente e premere il tasto della cornetta, proprio come se si volesse far partire la chiamata. Per TIM e Vodafone il codice per bloccare la segreteria è ##002#, per Tre è ##21**11#, mentre per la Wind è ##21#.


Leggi anche

caratteristiche smartphone

Quali sono le caratteristiche che deve avere lo smartphone perfetto

Android, Ios, schermo a 6 pollici, ram più o meno elevata. A dover star dietro ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *