lunedì , dicembre 10 2018
Home / Smartphone / Operatori telefonici virtuali: chi sono?
telefono

Operatori telefonici virtuali: chi sono?


Gli operatori telefonici virtuali sono dei gestori di telefonia mobile che a differenza delle comuni aziende telefoniche non possiedono una propria infrastruttura. Per questo motivo devono necessariamente appoggiarsi ad altri gestori come Tim, Vodafone, Wind ecc…
Questa tipologia di gestori telefonici sono convenienti per diversi aspetti, intanto hanno tariffe variabili, personalizzabili e con costi nettamente inferiori alle normali compagnie telefoniche.
Il primo gestore di compagnia telefonica virtuale è stata la Coop, che nel 2007 propose l’offerta CoopVoce, che offriva Sim del proprio marchio ma che si collegavano a Tim. Sono nate in seguito moltissime altre compagnie di telefonia virtuale, alcune indipendenti e specializzate in questo settore, altre invece nate come servizi aggiuntivi proposti da aziende esistenti come ad esempio Poste Italiane.

Vantaggi

I vantaggi nell’utilizzo di operatori telefonici virtuali, come detto poco fa, sta soprattutto nei costi. Difatti non avendo una infrastruttura di rete propria e non dovendone sostenere i costi, questi operatori riescono ad offrire tariffe molto più agevolate.
Inoltre la scelta di un operatore virtuale che faccia uso di tariffe a consume, potrebbe essere una soluzione migliore per tutti coloro che fanno un uso limitato del telefono, che altrimenti si vedrebbero costretti a scegliere tra i pacchetti e le offerte in abbonamento offerte dalle maggiori reti telefoniche.

Svantaggi

Bisogna però stare sempre molto attenti all’affidabilità dell’operatore, soprattutto se questo non si appoggia giù a qualche grande società.
La copertura di rete, quetso è uno dei problemi maggiori che si potrebbero riscontrare, in quanto la società a cui l’operatore virtuale si potrebbe appoggiare, potrebbe non avere una buona copertura e quindi malfunzionamenti nella rete. Questo poi si aggraverebbe nei momenti di maggior traffico telefonico.
L’assistenza tecnica è molto importante per risolvere qualsiasi problema, e questa è garantita per lo più dalle grandi società e poco dagli operatori virtuali.

Come scegliere un operatore telefonico virtuale

Per poter scegliere un’operatore telefonico virtuale è necessario quindi in prima analisi valutare vantaggi e svantaggi, le offerte che ogni società mette a disposizione e le condizioni contrattuali. È possibile tramite operatore virtuale aprire un nuovo contratto oppure fare il passaggio da un operatore all’altro, affrontando alcuni costi di gestione oppure gratuitamente.
L’attivazione può essere fatta sia nel punto vendita che offre il servizio, sia online.


Leggi anche

caratteristiche smartphone

Quali sono le caratteristiche che deve avere lo smartphone perfetto

Android, Ios, schermo a 6 pollici, ram più o meno elevata. A dover star dietro ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *