giovedì , 6 Agosto 2020
Home / Web / Le sfide della digital transformation, tra cloud e Internet of things

Le sfide della digital transformation, tra cloud e Internet of things

Le vie del business sono sempre più innovative e tecnologiche: oggi le aziende si trovano ad affrontare una sfida ambiziosa, che punta a stravolgere la ‘normale’ prospettiva. L’ambiente di lavoro diventa infatti sempre più complesso e articolato, anche a livello burocratico e normativo: la virtualità è alla base di qualsiasi attività, domina i rapporti e la condivisione di dati e informazioni. In questo contesto si inserisce la sfida della digital transformation, che punta sempre di più all’espansione di tecnologie innovative come cloud computing, Internet Of Things e mobility ma non solo. Tra i pilastri assoluti sui quali si basa il concetto della digital transformation è possibile indicare senza dubbio la progressiva automazione dei processi (che ha impresso un’accelerazione e una più alta efficienza) ma anche una maggior flessibilità nel mondo del lavoro (legata ai dispositivi mobile individuali) e la dematerializzazione (che ha aperto la strada a nuove logiche integrative e di condivisione).

Ripensare la sicurezza e potenziare le infrastrutture IT

L’obiettivo da raggiungere è quello di rendere le realtà aziendali sempre più smart e agili, per cui la digital transformation si pone – in questi termini – come un vero e proprio requisito di competitività. Sicurezza e privacy delle persone sono sempre più al centro dell’attenzione per quando riguarda l’ampliamento di normative ad hoc, come la GDPR General Data Protection Regulation. Ecco perché per le aziende diventa sempre più urgente spingere sull’acceleratore dei processi relativi alla ‘trasformazione digitale’, ripensando contestualmente la sicurezza che deve essere integrata. Nel percorso spesso non facile e anzi articolato che le imprese sono chiamate ad affrontare, per allinearsi ai diktat della modernità, la cosa migliore è affidarsi a un team di esperti in grado – in primis – di progettare e gestire infrastrutture IT affidabili, mettendo così la tecnologia al servizio dell’azienda. Naturalmente tra le sfide più interessanti con le quali confrontarsi ci sono quelle legate al concetto di cyber security: se le ‘fughe di dati’ sono tra le minacce più temute, non bisogna dimenticare che gli attacchi hacker possono mirare anche a bloccare del tutto un’azienda cryptando i dati (e chiedendo un riscatto in bitcoin). Insomma, le opportunità del web sono molte ma anche i pericoli ai quali occorre prestare grande attenzione.

Iperconvergenza e vantaggi gestionali

La tendenza delle aziende è ad orientarsi verso architetture basate sul cloud, in modo da andare ad automatizzare gli aspetti connessi al concetto di sicurezza. Sempre in tema di ottimizzazione e semplificazione sarà interessante fare mente locale poi sulle possibilità offerte dall’iperconvergenza. Con questa tecnologia viene in pratica fatto collassare un datacenter completo in un ‘nodo’, il quale può essere gestito utilizzando un’interfaccia facile e intuitiva. I vantaggi assoluti che l’infrastruttura iperconvergente offre riguardano la possibilità di aggiungere uno o più nodi – quando e se necessario – a un sistema basic. Viene garantita una crescita di tipo progressivo, mentre l’architettura non subisce modifiche sostanziali. Si investe così del denaro per i singoli interventi di ampliamento, in via modulare e solo quando strettamente necessario. Diventa in tal modo possibile coordinare presto e bene, utilizzando una sola interfaccia, i servizi di rete, storage e datacenter.

Leggi anche

ecommerce

Come avviare un e-commerce?

Per chi è intenzionato ad avviare un’attività in proprio, l’apertura di un e-commerce rappresenta un’opportunità ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *