sabato , dicembre 14 2019
Home / Informatica / Siamo intercettati in luoghi pubblici? Scatta l’allarme privacy
privacy

Siamo intercettati in luoghi pubblici? Scatta l’allarme privacy

È sempre massima l’attenzione rivolta alla privacy, una tematica che scalda gli animi di un sempre maggior numero di persone. Il motivo? In molti pensano, ma soprattutto temono, che il proprio privato non sia tutelato. Ciò però non passa solo attraverso i social network e il web, poiché ognuno di noi è dotato di un’identità digitale, che può quindi far ricondurre anche alle abitudini della nostra persona.

La paura è di essere spiati 24 ore su 24, non solo quando siamo a contatto con i nostri dispositivi, ma anche nei nostri spostamenti quotidiani. Ciò può essere riscontrato in particolare nelle grandi città, nelle metropoli, soprattutto a causa delle zone trafficate, e della possibile localizzazione della propria automobile. Sì, la macchina, proprio quel mezzo che molti ritengono essere protetto, personale. C’è un modo per evitare tutto questo? Ebbene sì, e sono le bonifiche ambientali delle auto.

Che cosa si nasconde nelle nostre auto?

Contrariamente a quanto si possa pensare, la tua auto è il posto perfetto per quei malintenzionati che vogliono ottenere informazioni su di te in modo del tutto illegale. Tale attività avviene per mezzo delle cimici spia, che sono dispositivi GPS dotati di una SIM che permette di localizzare gli spostamenti di un determinato veicolo. Per ogni spostamento, è inviato un sms direttamente al numero che è collegato alla SIM. Chiaramente, tutto ciò avviene senza che il proprietario dell’auto e guidatore del mezzo possa rendersi conto di ciò che accade.

Il discorso è analogo per quanto riguarda le registrazioni e intercettazioni audio. In questo caso l’auto è adatta a questo tipo di attività illegale, poiché si tratta di uno spazio ridotto e chiuso, dove si può sfruttare un’acustica di qualità altissima. In questo modo chi vuole rubare informazioni, potrà avere una chiarissima analisi di tutto ciò che il proprietario del mezzo, e chi usa l’auto, farà durante una giornata.

La soluzione: tutelare la tua privacy con le bonifiche ambientali

Se hai un minimo pensiero, una minuscola paura o sospetto di essere vittima di un’intercettazione, puoi affidarti alle analisi e al lavoro di un investigatore privato. Potrai così risolvere la situazione per mezzo delle apposite bonifiche ambientali, puntando alla totale pulizia dell’auto, che sarà così ripristinata al 100%. In questo modo avrai la certezza di ritrovare la tua libertà e non essere più vittima di queste intercettazioni. Considera anche che, grazie al report dell’agenzia potrai eventualmente decidere di sporgere una denuncia.

Leggi anche

windows 7

Impossibile configurare gli aggiornamenti di Windows 7: cosa fare?

Quando si devono effettuare gli aggiornamenti sul sistema operativo di Windows 7, molto spesso si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *